Principale Informazioni sulla salute I diversi modi per rilevare le malattie cardiache negli uomini e nelle donne
I diversi modi per rilevare le malattie cardiache negli uomini e nelle donne

I diversi modi per rilevare le malattie cardiache negli uomini e nelle donne

Anonim

Le malattie cardiache ora non guardano più all'età e al sesso. Uomini o donne, giovani o vecchi, possono essere ugualmente attaccati da questa malattia notoriamente mortale. Soprattutto per le donne, tendono a manifestare sintomi di malattia coronarica (CHD) non specifici, ma i decessi per malattia coronarica sono più alti nelle donne che negli uomini. Pertanto, è necessaria la diagnosi precoce della malattia, anche se l'individuo non mostra alcun sintomo (asintomatico).

Un test di allenamento cardiaco che utilizza il test del tapis roulant è il metodo più comunemente usato ed è il primo test diagnostico raccomandato per rilevare la malattia coronarica nelle donne a rischio moderato, con un normale elettrocardiogramma di base. La misurazione del rischio di malattia coronarica deve essere eseguita prima che le donne eseguano un test di esercizio cardiaco, poiché ciò influenzerà l'incidenza di risultati falsi positivi dell'allenamento.

Le procedure del protocollo di test del tapis roulant utilizzate sono generalmente le stesse tra uomini e donne. Il protocollo Bruce è il protocollo standard utilizzato per le donne che possono esercitare in sicurezza, mentre il protocollo modificato Bruce può essere utilizzato se la donna sperimenta intolleranza all'esercizio fisico, ad esempio in età avanzata. Altri protocolli possono essere utilizzati anche in base ai risultati pre-test.

Tuttavia, ci sono alcune differenze nei test di allenamento cardiaco tra uomini e donne. Proprio cosa? Diamo un'occhiata alla seguente spiegazione.

Perché gli esercizi di allenamento del cuore maschile e femminile sono diversi?

Il tempo richiesto è diverso

Lo scopo del test di allenamento da raggiungere è che i partecipanti sono in grado di raggiungere almeno l'85% della frequenza cardiaca massima. Generalmente, le donne raggiungeranno la loro massima capacità di allenamento in 8-12 minuti di tempo di allenamento. Mentre negli uomini, la massima capacità di allenamento viene raggiunta più velocemente in 5-6 minuti. Questa differenza sorge perché generalmente gli uomini sono più in forma delle donne. Uno studio afferma che, sebbene entrambi abbiano un rischio medio di malattia coronarica, gli uomini obesi sono più tolleranti nei confronti degli esercizi di test cardiaco rispetto alle donne obese.

Differenza nella precisione dei risultati

L'interpretazione dei risultati di un test di allenamento cardiaco utilizzando un test sul tapis roulant deve essere focalizzata su diverse variabili di test, che sono diverse dagli uomini. Sulla base della teoria, vi è un effetto simile a quello del digitale dell'ormone estrogeno e una maggiore incidenza della singola malattia coronarica rispetto a tre coronaropatie. Pertanto, la sensibilità e la specificità del test nelle donne è inferiore rispetto agli uomini.

Le anomalie del pattern delle onde cardiache, che sono la depressione del segmento ST che si verificano durante i test di esercizio cardiaco, descrivono solitamente un processo di mancanza di ossigeno (ischemia), che indica la presenza di vasi sanguigni bloccati. Tuttavia, nelle donne, la depressione del segmento ST che si manifesta durante un test di esercizio cardiaco come indicatore di malattia coronarica, è meno accurata di quella degli uomini. Le anomalie delle onde cardiache, in particolare nel segmento ST nelle donne, hanno una sensibilità peggiore della specificità (la sensibilità varia dal 31% al 71% e la specificità dal 66% al 86%). La differenza nella precisione della depressione del segmento ST nelle donne e negli uomini può essere causata da diversi fattori:

  • Le donne tendono ad avere cambiamenti nei segmenti ST e onde T su un normale ECG
  • Le donne tendono a sperimentare la depressione del segmento ST quando fanno un test di allenamento (16% vs 3% negli uomini)

Quindi, si può concludere, se le donne hanno più variazioni delle onde cardiache prima e durante l'allenamento del cuore. Pertanto, se riscontrate anomalie, non significa necessariamente che la persona abbia una malattia coronarica.

Differenza ormonale

Come tutti sappiamo, l'estrogeno è più abbondante nel corpo femminile che negli uomini. L'ormone estrogeno nelle donne (naturale o terapeutico) può causare un fenomeno chiamato effetto simile alla digossina sul segmento ST durante l'esercizio fisico, in modo da ottenere risultati anormali, anche se le condizioni del corpo sono normali. Tali risultati sono chiamati falsi positivi.

Le anomalie delle onde cardiache durante l'esercizio in donne che non sono ancora in menopausa possono variare a seconda del ciclo mestruale. Le donne in menopausa che assumono l'ormone estrogeno orale, tendono ad avere depressione del segmento ST durante l'esercizio, ma i risultati di un normale catetere cardiaco, rispetto alle donne che non hanno ricevuto la terapia ormonale sostitutiva.

Differenza di età

Le donne che fanno allenamento cardiaco sono generalmente più anziane, quindi la tolleranza per l'esercizio è inferiore. Anche la capacità di condurre test di allenamento che possono causare la mancanza di ossigeno (ischemia) nei tessuti del cuore e alterazioni anomale delle onde cardiache.

Queste sono le diverse differenze nell'allenamento di donne e uomini. La capacità del test di allenamento cardiaco di identificare le donne con malattia coronarica è limitata. I risultati del test di allenamento devono essere confrontati con i risultati di altri esami per applicare con precisione la malattia coronarica. Pertanto, consultare comunque le proprie condizioni di salute con uno specialista.

Condividi questo articolo:

Condividi questo:

  • Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su Tumblr (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su una nuova linea (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su BBM (Si apre in una nuova finestra)

Data recensione: 6 settembre 2017 | Ultima modifica: 6 settembre 2017

fonte

(2014). Principi generali di prescrizione dell'esercizio. In LS Pescatello, R. Arena, D. Riebe e PD Thompson (a cura di), le Linee guida ACSM per il test da sforzo e la prescrizione (nono ed., Pp. 162-193). Baltimora. Filadelfia: Wolters Kluwer. Lippincott Williams & Wilkins.

Kohli, P., & Gulati, M. (2010). Test da sforzo nelle donne che tornano alla circolazione di base, 122, 2570-2580.

Hughes, BC, & White, RD (2009). Test di popolazioni speciali. In CH Evans & RD White (a cura di), Test da sforzo per i medici di medicina di base e di medicina dello sport (pagg. 55-77). New York: Springer.